Seleziona una pagina

Cosa mangiare con la gastrite : 10 alimenti da assumere e 10 da evitare

Cosa mangiare con la gastrite e cosa evitare

cosa mangiare con la gastrite

Cosa mangiare con la gastrite

Con gastrite si intende l’infiammazione della parete interna dello stomaco. L’infiammazione può avvenire in modo acuto, quindi all’improvviso e in modo cronico, quindi sviluppandosi lentamente e duratura nel tempo. La gastrite acuta è causata solitamente da una alimentazione scorretta ma anche dall’alcol, il fumo e l’abuso di FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei), mentre la gastrite cronica è riconducibile a infezioni derivate da Helicobacter pylori (batterio il cui habitat naturale è il muco dello stomaco).

Questo tipo di infiammazione non è pericolosa ma se non dovesse venire curata e se i sintomi dovessero non migliorare si potrebbe andare incontro allo sviluppo di ulcere.

I principali sintomi della gastrite sono dolore, bruciore e crampi allo stomaco come anche in alcuni casi nausea e vomito. In altri casi il disturbo può verificarsi in modo asintomatico.

Quando si manifesta questo tipo di infiammazione è molto importante regolare l’alimentazione scegliendo cibi che aiutano a contrastare, prevenire e migliorare questo problema.

  1. Frutta e verdura, ricche di fibre e antiossidanti, cercando di evitare i frutti più acidi come gli agrumi.
  2. Carni bianche evitando le cotture grigliate.
  3. Pesce azzurro con cotture semplici, evitando cotture grigliate.
  4. Cereali integrali, ricchi di fibre.
  5. Latte di soia, senza esagerare con le quantità.
  6. Yogurt e Kefir, ricchi di fermenti e probiotici per aiutare il benessere dello stomaco.
  7. Latte, senza esagerare con le quantità e utilizzando quello scremato.
  8. Legumi, al naturale condendo con olio EVO a crudo.
  9. Utilizzare cotture al vapore o bollendo le pietanze.
  10. Zenzero, liquirizia e finocchio come rimedi naturali.

Cosa non mangiare con la gastrite

    1. Alcolici.
    2. Aglio e cipolla in particolare se soffritti.
    3. Caffè, in particolare modo a stomaco vuoto.
    4. Carni e pesci alla griglia o affumicati.
    5. Aceto e bibite gassate.
    6. Bevande o cibi molto freddi come gelati, in particolare modo a stomaco vuoto.
    7. Formaggi stagionati.
    8. Verdure e frutti acidi come agrumi e pomodori.
    9. Frutta secca.
    10. Cibi crudi o poco cotti.

Consigli per migliorare l’infiammazione

Successivamente il consiglio, per migliorare l’infiammazione è quello di bere acqua e rimanere sempre idratati, cercare di fare delle camminate post prandiali e di non mangiare troppo velocemente cercando di masticare bene i cibi. Un ottimo consiglio è quello di evitare le abbuffate e di conseguenza evitare cibi iperlipidici. Infine è meglio evitare lunghi periodi di digiuno.

Call Now ButtonChiamami